Home Collaborazioni Iannella-Celeghin

Iannella-Celeghin

Nell'anno in cui tutto il mondo musicale rende onore al compositore italiano Giuseppe Verdi, nel II centenario dalla sua nascita, il duo Silvio Celeghin - Federica Iannella propone al grande pubblico una versione originale delle sue più famose ouverture d'opera, attraverso lo strumento che per eccellenza imita e racchiude in sé un'intera orchestra. 

Dalle trascrizioni delle ouvertures per pianoforte a quattro mani e dall’analisi delle partiture originali, i due interpreti hanno cercato - ripercorrendo la prassi esecutiva dell’epoca - di imitare le peculiarità del linguaggio orchestrale tramite i timbri e gli accorgimenti espressivi dell’organo di Padre Davide da Bergamo, universalmente riconosciuto come il simbolo della “teatralità organistica”.

Questo strumento, costruito nel 1825 dalla celebre dinastia Fratelli Serassi di Bergamo, rappresenta dunque il corrispettivo ideale dell’orchestrazione verdiana, modello di sonorità strumentale profondamente italiana e diversa da ogni altra europea

http://youtu.be/1lkjfRfb6io

 

world premiere recording TC 812204

Giuseppe Verdi "sinfonie per organo a quattro mani"

Silvio Celeghin - Federica Iannella

recorded at the church Santa Maria di Campagna, Piacenza, July 2013

Organ Fratelli Serassi, Bergamo 1825 op. 408

-          Ouverture da Giovanna d'Arco

-          Preludio da La traviata

-          Ouverture da I vespri siciliani

-          Va pensiero sull’ali dorate da Nabucodonosor 

-          Ouverture da La forza del destino

-          Preludio daMacbeth

-          Ouverture da Nabucodonosor

-          Marcia trionfale da Aida

 

Federica Iannella è nata e vive a Senigallia, dove dal 2002 è Organista titolare presso la Chiesa Santa Maria della Neve.

Ha svolto i suoi studi musicali presso i Conservatori “G. Rossini” di Pesaro, diplomandosi in Organo e Composizione Organistica, ”A. Pedrollo” di Vicenza, laureandosi cum laude in Discipline Musicali (indirizzo Interpretativo Organistico) sotto la guida del M° Roberto Antonello. Ha partecipato a numerosi corsi di specializzazione, studiando una vasta letteratura organistica dal rinascimento italiano al romanticismo francese e tedesco. Di grande importanza formativa sono state le lezioni apprese  dal M° W. Zerer ad Amburgo.

Svolge regolare attività concertistica esibendosi in prestigiosi festival italiani e stranieri, Germania, Francia, Belgio, Austria, Svizzera, Repubblica Ceca, Slovacchia, Spagna, Città del Messico, Stati Uniti e Russia. Ha inciso Cd come solista, a quattro mani e in formazioni orchestrali, ottenendo riconoscimenti e premi della critica.

Le sue esecuzioni sono state definite “musicali, ricche di temperamento e di vivacità espressiva con talento per l’arte della registrazione”.

Laureata in musicologica col massimo dei voti presso l’Università di Bologna, affianca alla formazione organistica l’attività di riscoperta e di registrazione discografica di musiche inedite e di trascrizioni orchestrali a quattro mani, tra cui le recenti sinfonie di Giuseppe Verdi, incise assieme al collega Silvio Celeghin, per la casa discografica Tactus.

Ha curato edizioni critiche di opere liriche e strumentali con particolare riferimento alla produzione organistica del compositore marchigiano Giovanni Morandi (1777-1856).

 

Membro di giuria in concorsi organistici, ha tenuto conferenze a carattere storico - musicologico e nel dicembre 2010 è stata invitata dall’Accademia barocca di Città del Messico, come docente del corso sulla musica organistica italiana dal XVI al XVIII secolo.

Dall'anno 2003 è direttore artistico del Festival Internazionale Organistico città di Senigallia (www.organsenigallia.com), per la valorizzazione del patrimonio organario ed organistico della Diocesi di Senigallia. E' docente di Organo e Composizione Organistica presso il Conservatorio "F. Cilea" di Reggio Calabria.

 

http://www.federicaiannella.net/index.php?lang=it